Recupero di un radioregistratore

Nota: come per il precedente post, le foto sono state scattate a trasformazione avvenuta. Il cavetto per collegare il lettore è quindi presente già dalla prima immagine.

Molti radioregistratori* hanno un destino comune: dopo alcuni mesi il lettore CD non funziona più o salta. Restano validi la radio, l’amplificazione e l’alimentazione a batterie (che li rende più trasportabili di un paio di casse da PC).

La cosa buffa è che la sezione del lettore CD, nonostante sia la parte “moderna” dell’apparato, spesso è quella più obsoleta perché molti ormai usano lettori mp3 al posto dei dischi. Tra l’altro è estremamente difficile da riparare e spesso questa condizione porta la nostra brava radio dritta in discarica.

A questo punto, la radio portatile è ancora riscattabile se ha un ingresso “AUX”: con il cavetto appropriato la si può usare per il lettore mp3; tra l’altro, senza saperlo potreste possedere uno di questi lettori dentro il vostro cellulare (la maggior parte dei telefoni recenti ha una presa cuffie standard e abbastanza memoria per contenere molti dischi).

In questo senso raccomando a chiunque stia acquistando una di queste radio/cd di assicurarsi che posseggano un ingresso “AUX” (nel dubbio chiedere al commesso): forse adesso non vi serve, ma aggiunge versatilità e resilienza al dispositivo; inoltre rende superflua tutta la fatica descritta in questo post 🙂

E se l’ingresso AUX non c’è? Aggiungerlo è relativamente facile.

Prima di aprire la radio, bisogna identificare il selettore di ingresso (Radio/Off/CD o simile):

Dopo aver aperto la radio, bisogna trovare i contatti del selettore di ingresso:

Ora le parti più difficili:

  1. identificare le piste del canale di ingresso CD;
  2. interromperle;
  3. saldare il cavo di ingresso esterno aux in loro sostituzione

1) Osservando i contatti e le tracce in rame intorno al selettore (io ho dovuto grattare via la vernice bianca), magari aiutandosi con un tester, verificare quali ingressi sono abilitati nelle varie posizioni della levetta.
In seguito, per maggiore sicurezza, è possibile controllare da quale area del circuito stampato provengono le varie piste. Con un po’ di esperienza è abbastanza semplice capire dove sta il circuito radio (presenza del condensatore variabile e dei cavi d’antenna) e dove quelle del cd (ingresso dei nastri provenienti dal gruppo ottico)

2) Con un trapanino tipo dremel a mola sottile (oppure, in emergenza, con un cutter e una certa destrezza) interrompere le piste originali che vengono dal gruppo CD; nella foto potete osservare che io l’ho fatto nelle zone in cui le tracce si allargano. Non è obbligatorio, ma agevola l’eventuale ripristino con saldatura. Detesto le operazioni irreversibili!

3) A questo punto non resta che esguire un foro nella carena della radio, infilare un cavetto stereo già preparato con jack cuffie tipo walkman da 3,5 mm, fare un nodo di fermo nel cavetto, spelare le estremità e saldarle agli ingressi del selettore che sono rimasti liberi dal segnale del cd.

Richiudere e il gioco è fatto.

Si potrebbe anche, per pulizia, escludere completamente la circuitazione del cd disconnettendo i cavi a nastro dal circuito stampato. Tuttavia, poiché il consumo elettrico è esiguo, per ora ho preferito lasciare tutto collegato e non rischiare di disattivare qualcosa di necessario. Si fa sempre in tempo…

—   —   —

* Li chiamo così per capirci meglio tra noi matusa, anche se tecnicamente è scorretto poiché ormai manca il registratore a cassette.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fai da te, Recupero e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Recupero di un radioregistratore

  1. Pingback: Recupero di una radio portatile con cd « Idee per la Transizione a Carpi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...