Riparare i manici di un pentolino

Due anni fa mi è successa una cosa buffa:
sono “saltati” i manici di una pentola dopo una caduta.

Il pentolino era in acciaio inox, praticamente nuovo.
Peccato buttarlo.
Sulle prime stavo a chiedermi chi potesse farmi il favore di dare otto punti di saldatura sull’inox.

Poi l’idea insolita: proviamo ad incollare i manici?
Gli aspetti critici sarebbero la tenuta nel tempo e con la temperatura.

Ma in realtà, a meno che non si scordi la pentola sul fuoco e il contenuto evapori completamente (nel qual caso, pazienza), è difficile che la zona di attacco dei manici superi i 150°C.

Faccio una rapida stima e penso che possa funzionare.

In più uso un adesivo a presa lenta e dopo l’indurimento iniziale lo porto a 120-130°C per circa 15 minuti, insomma, eseguo una specie di curing. Non ho idea se a questo adesivo giovi, ma nel dubbio lo faccio.

Dopo è iniziato il vero esperimento: vedere la tenuta.

In effetti dopo due anni ha ceduto, ma solo quando per errore il pentolino è stato messo su un fornello più largo e le fiamme hanno lambito direttamente i manici.

—   —   —

Ho sempre il gusto di riparare qualsiasi cosa sia possibile (mi sento la parte buona del visconte dimezzato), ma stavolta ci tenevo in modo particolare.

Il motivo è che mi rincresceva di dover gettare uno strumento di acciaio inox – che potrebbe durare cent’anni – per colpa di un unico punto debole. C’era troppa sproporzione tra la stupidità del danno e l’incorruttibilità di tutto il resto.

Valeva la pena di perdere un po’ di tempo.

È stato un atto di ribellione: quasi tutte le riparazioni sono fuori dalla portata dell’uomo comune, anche in senso lato: non solo è difficile eseguirle, ma pure trovare qualcuno che la faccia per te.

Ma l’ostacolo è principalmente mentale: siamo così abituati a dover buttare via tutto (molte volte è davvero una necessità) che non sappiamo più riconoscere che in realtà spesso vale la pena di non arrendersi subito.

E soprattutto diventa arduo distinguere i casi in cui è meglio non perdere tempo da quelli in cui il valore residuo del bene è ancora alto.

Ma qualcosa mi dice che le cose stanno per cambiare.

E io mi sto preparando:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fai da te, Recupero e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...