Lampadine a LED: una piccola guida (terza parte)

ATTENZIONE: PAGINA OBSOLETA DEL 2012.
I prodotti disponibili sul mercato sono molto cambiati, sia nei modelli che nei prezzi.

Introduzione alla guidaPagina principale

Lampadine LED con attacco E27 tra i 60 e i 75 W equivalenti

Si tratta di lampadine a 220 V con classico attacco E27 (“a vite grande”) che vanno a sostituire bulbi a incandescenza con potenza dai 50 ai 75 W (questo è il senso di “watt equivalenti”).

Iniziano ad avere un flusso sufficiente ad illuminare una stanza (magari non troppo grande) con una sola lampada.

Anche queste lampade hanno una temperatura di colore di 2700 K, ossia un bianco caldo comparabile a quelle delle classiche lampadine a incandescenza.

Osram Parathom A60, sia da 650 che 810 lm

Osram Parathom A60,
foto valida per entrambi i modelli

Osram Parathom A60 da 650 lumen;
bianco caldo, consumo effettivo 12 W
sostituisce una lampadina da 60W.
Acquistabile a Carpi alla Coop del Borgogioso
(provata, ce l’ho nel mio bagno).

Osram Parathom A60 da 810 lumen;
bianco caldo, consumo effettivo 13 W
può sostituire una lampadina dai 60 ai 100W (note).
Acquistabile su LEDS.DE
(provata, ce l’ho in cucina).

Philips Master LED da 806 lumen

Philips Master LED da 806 lm

Philips Master LED da 806 lumen;
bianco caldo, consumo effettivo 12 W
può sostituire una lampadina da 60-75W.
Acquistabile su LEDS.DE o da Franciosi a Carpi
(NON l’ho provata).

Molto interessante la Samsung Classic A E27,
dal notevole rapporto qualità prezzo (su Leds.de,
ma anche nei MediaWorld e nei Comet tra i 16 e i 22 euro):

Samsung Classic A E27, 10.8W
Bianco caldo 2700 K, 810 lumen

IMPORTANTE: controllate sempre i LUMEN (lm), diffidate dei modelli che non ne indicano il valore e ricavate approssimativamente i Watt equivalenti = numero di Lumen diviso 10.

Introduzione alla guidaPagina principale

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in edilizia, fai da te, Risparmio energetico, tecnologia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.